SOS – VILLAGGI DEI BAMBINI

SMS SOLIDALE


OUTPUT

Sos Villaggi dei Bambini chiede a Being un concept creativo per la campagna SMS Solidale, che possa attirare l'attenzione dello spettatore e spingerlo a donare. A seguito dell’individuazione del concept sono state previste le diverse declinazioni sia online sia offline.

CREATIVITÀ E STRATEGIA

La violenza domestica, subita da tante mamme, deruba molti bambini della spensieratezza e della leggerezza dell’infanzia. Da questa constatazione nasce il concept La violenza non è un gioco.
Il bambino ritratto si cela dietro una coperta, in quello che potrebbe sembrare il classico gioco infantile del nascondersi, illudendosi così di scomparire. Lo sguardo triste e impaurito del bambino dice già, tuttavia, ciò che il claim esprime a chiare lettere.

Si allude, come spiega la bodycopy, sia una violenza a una violenza alla quale si assiste impotenti. Segue immediatamente la call to action, con la richiesta di donazione tramite SMS, a sostegno del progetto MammaBambino, per restituire ai bambini che soffrono il calore, la protezione, l’infanzia.

È una comunicazione essenziale, di grande impatto emotivo, che parla letteralmente attraverso gli occhi del bambino stesso e che, grazie all’hashtag #noneungioco, si presta a diventare virale.

Nel video di campagna, si racconta la violenza domestica dal punto di vista dei bambini. La loro fragile psicologia li porta a pensare, per molto tempo, che l’atteggiamento del papà nei confronti della mamma debba essere per forza un gioco. Ma poi, all’improvviso, tutto diventa chiaro. La mamma che piange di nascosto. I segni sul viso. La paura che diventa un’abitudine. Oggetto simbolo della campagna è la coperta sotto la quale il bambino si nasconde e si ripara da una realtà che non capisce e che lo spaventa. E che diventerà, poi, il luogo riparato dove giocherà con la mamma, una volta al sicuro grazie all’aiuto ricevuto.

ALCUNI LAVORI